Eventi regionali 2018
04 marzo

Trofeo Pinocchio - Fase Invernale

Cantalupa (TO)
20 maggio

Regionale Campagna

Lombardore (TO)
26 maggio

Trofeo Pinocchio - Fase Estiva

Venaria Reale (TO)
27 maggio

Regionale Targa (J/S/M OL+CO)

Venaria Reale (TO)
10 giugno

Regionale Targa (G/R/A OL)

Collegno (TO)
08 luglio

Regionale 3D

Villar Focchiardo (TO)
Chi è online
 59 visitatori online
Login



Amministrazione

Mondiali Para-Archery, un titolo e un bronzo per Elisabetta Mijno


Dal sito www.fitarco.it
Splendida doppietta di medaglie mondiali per Elisabetta Mijno, che torna dall'evento iridato para-archery di Pechino con un oro e un bronzo. L'arciera paralimpica torinese delle Fiamme Azzurre ha conquistato il titolo nel mixed team dell'arco olimpico insieme a Stefano Travisani. I due azzurri hanno dominato la finale contro il Brasile (Cordeiro-Silva Carvalho) vincendo 6-0 con i parziali di 33-23, 32-30 e 34-29. Elisabetta Mijno aggiunge così un altro importante tassello alla sua ricca bacheca, nella quale splendono l'argento dei Giochi di Londra 2012, il bronzo dei Mondiali 2015 e il bronzo del mixed team di Rio 2016, in coppia con Roberto Airoldi. Per il milanese Stefano Travisani si tratta invece del primo podio mondiale, a due sole stagioni dal suo esordio nel tiro con l'arco e alla seconda apparizione con la maglia azzurra. Elisabetta ha poi conquistato un nuova medaglia nella prova a squadre. Con Annalisa Rosada e Veronica Floreno ha superato l’Iran (Delkhosh, Nemati, Rahimi Ghahderijani) in una finale molto combattuta e terminata allo 5-4 (24-18) shoot off. Due volte in svantaggio nel conto dei set (0-2 e 2-4), le azzurre hanno pareggiato in entrambe le occasioni e poi dato il meglio nel momento decisivo.
Tutti i dettagli sui Mondiali a questo link

Foto World Archery
 

Elisabetta Mijno conquista due finali


Altra giornata globalmente molto positiva per gli arcieri azzurri impegnati ai Mondiali Para-Archery di Pechino, che oggi hanno conquistato due finali per l'oro e quattro per il bronzo. Ne disputerà due Elisabetta Mijno (Fiamma Azzurre/arco olimpico), che si giocherà il titolo nel mixed team e il terzo posto a squadre. In tandem con Stefano Travisani Elisabetta ha superato 6-2 il Giappone (Shigesada-Ueyama), 6-2 la Repubblica Ceca (Kostal-Sidkova) e 5-1 l’Iran (Nemati-Jalalipour); in finale i due se la vedranno contro il Brasile (Corsero-Silva-Carvalho). Insieme a Annalisa Rosada e Veronica Floreno Elisabetta andrà invece a caccia del bronzo. Le azzurre hanno perso 6-0 la semifinale contro la Russia (Barantseva, Batorova, Sidorenko) e nella "finalina" sfideranno l’Iran di Delkhosh, Nemati e Rahimi Ghahderijani. Si ferma al primo scontro diretto, infine, l'avventura della squadra maschile dell'olimpico. Stefano Travisani, il piemontese Roberto Airoldi (Arcieri Cameri) e Fabio Tomasulo hanno ceduto 5-1 alla Polonia (Daleszynski, Kapusta e Sawicki) ai quarti di finale.

Tutti i dettagli a questo link

F
oto Bizzi/Ability Channel
 

Mondiali 3D, convocati 5 arcieri piemontesi


C'è tanto Piemonte nella nazionale italiana che da domenica 17 a domenica 24 settembre sarà a Robion per i Campionati Mondiali 3D. L'Italia difende il primo posto nel medagliere conquistato due stagioni fa a Terni (10 medaglie divise in 3 ori, 4 argenti e 3 bronzi) e partirà per la Francia con 24 arcieri, 6 per ogni divisione: arco nudo, compound, istintivo e longbow. Nel compound ci saranno Giuseppe Seimandi (Fiamme Azzurre/Arcieri delle Alpi), campione mondiale in carica nell'arco nudo, e Irene Franchini, emiliana e compagna di squadra di Seimandi a livello di società civile e gruppo militare. Nell'arco istintivo vestirà la maglia azzurra Enzo Lazzaroni (Arcieri Delle Alpi); nel longbow Giuliano Faletti e Marina Tesio, entrambi tesserati per gli Arcieri delle Alpi. Il responsabile tecnico è il piemontese Giorgio Botto, mentre è da segnalare la riserva a casa del compound Antonio Pompeo (Arcieri delle Alpi).
Gli altri arcieri convocati per i Mondiali 3D
Compound: Riccardo Gobbi (Comp. Arcieri E Balestrieri Della Torre Di Formigine), Raffaele Gallo (Arcieri Fivizzano), Monica Finessi (Fiamme Azzurre) e Sonia Bianchi (Arcieri Castiglione Olona). Riserva a casa Maddalena Marcaccini (Arcieri Della Rupe).
Arco nudo: Alessandro Giannini (Arcieri Città di Pescia), Eric Esposito (Arcieri Audax Brescia), Alessio Noceti (Arcieri Tigullio), Cinzia Noziglia (Arcieri Tigullio), Marianna Rogazzo (Arcieri Sanniti) e Eleonora Strobbe (Arcieri Altopiano Pinè). Riserve a casa Graziano Torricelli (Arcieri Della Rupe) e Chiara Benedetti (Arcieri Eugubini).
Arco istintivo: Fabio Pittaluga (A.G.A), Filippo Donadoni (Comp. Arc. di Malpaga Bartolomeo Colleoni Bergamo), Michela Donati (Arcieri Fivizzano), Iuana Bassi (Arcieri Della Rupe) e Sabrina Vannini (Compagnia D'archi). Riserve a casa Davide Vicini (Arcieri Tigullio) e Rossella Bertoglio (Arcieri Lodigiani).
Longbow: Alfredo Dondi (Arcieri Tigullio), Marco Pontremolesi (Arcieri Fivizzano), Giulia Barbaro (Arcieri I Gatti), Paola Sacchetti (Arcieri Città Di Pescia). Riserve a casa Ivan Marescalchi (Arcieri Aurora Libertas) e Donatella Rizzi (Arcieri Della Rupe).
Lo staff azzurro è formato dal capo missione Luciano Spera, dal responsabile tecnico Giorgio Botto e dal tecnico Daniele Bellotti.
 

Mondiali Para-Archery, ottima partenza per gli azzurri


La prima giornata dei Mondiali ParaArchery si è conclusa con ottimi risultati sia per la nazionale italiana sia per i due arcieri piemontesi convocati. Nell'arco olimpico Elisabetta Mijno ha concluso la qualifica al terzo posto, con 626 punti e con il record personale sulle 72 frecce. 14esimo Roberto Airoldi nella stessa divisione, con 608 punti. Nel primo scontro diretto Airoldi ha poi superato 6-0 l’ucraino Roman Chayka. Per quanto riguarda invece le prove a squadre l'Italia femminile dell'olimpico (Mijno, Rosada, Floreno) ha chiuso la qualifica in seconda posizione con 1757 punti e ai quarti di finale affronterà la vincente di Russia-Tailandia. L’Italia maschile dell’arco olimpico (Travisani, Airoldi, Tomasulo) si è invece piazzata al terzo posto con 1816 punti e ai quarti di finale incontrerà la vincente di Giappone-Polonia. Nel mixed team la coppia Mijno-Travisani ha passato le qualifiche al quarto posto con 1234 e se la vedrà agli ottavi con il Giappone. Domani – nella notte e nella mattinata italiane – scendono in campo le squadre e i mixed team con gli scontri fino alle semifinali.

Tutti i dettagli a questo link

F
oto World Archery

 

Campionati Italiani Campagna, le medaglie degli arcieri piemontesi


Il week end dei Campionati Italiani Campagna conclusosi ieri a Cortina d'Ampezzo ha regalato medaglie e soddisfazioni al Comitato Regionale FITARCO Piemonte. Considerando gli atleti piemontesi (e quelli originari di altre regioni ma tesserati per società piemontesi) il bottino comprende 3 ori e 2 argenti assoluti individuali; 1 argento e 1 bronzo a squadre; 3 ori, 6 argenti e 6 bronzi di classe.

Nell'arco olimpico si è imposto sotto la pioggia Marco Morello, al primo titolo assoluto campagna della carriera. In finale il torinese di Aeronautica Militare e Iuvenilia ha superato 61-59 Amedeo Tonelli, trentino e suo compagno di nazionale, di club e di gruppo militare, campione uscente e vincitore dei World Games a luglio. Terzo il campano Massimiliano Mandia (Fiamme Azzurre). Nell'olimpico femminile la miglior piemontese è Anna Botto (Arcieri delle Alpi), quarta nella gara vinta dall'azzurra Jessica Tomasi (Aeronautica Militare) davanti all'altra nazionale Laura Baldelli (Arcieri Augusta Perusia) e Elena Nicosia (Arcieri Decumanus Maximus). Proprio quest'ultima ha superato l'arciera torinese nella finale per il bronzo, con il punteggio di 55-47.

Nel compound brilla la stella di Irene Franchini, atleta emiliana di Fiamme Azzurre e Arcieri delle Alpi. Dopo le vittorie conquistate in passato con l’arco olimpico, l'azzurra si è aggiudicata il suo primo titolo di campagna nel compound, piegando in finale 61-59 Giulia Tormen (Arcieri del Piave). Terza Maddalena Marcaccini (Arcieri della Rupe). Quarto posto – al maschile – per Antonio Pompeo (Arcieri delle Alpi), battuto di misura 67-66 da Michele Mietto (Arcieri del Brenta) nella finalina. Sui primi due gradini del podio sono saliti Antonio Carminio (Arcieri Torrevecchia) e Jesse Sut (Kosmos Rovereto).

Nell'arco nudo il nostro Comitato Regionale ha conquistato un argento grazie a Giuseppe Seimandi (Fiamme Azzurre/Arcieri delle Alpi), sei volte tricolore, sconfitto soltanto in finale 56-53 dallo junior della nazionale Eric Esposito (Arcieri Audax Brescia). Bronzo a Daniele Bellotti (Arcieri Fivizzano). Nessun arciera subalpina ha chiuso nelle prime quattro la gara di arco nudo femminile, vinta da Chiara Benedetti (Arcieri Eugubini) davanti a Cinzia Noziglia (Arcieri Tigullio) e Evelina Cataldo (Arcieri Vecchio Castello).

Il nostro Comitato Regionale ha raccolto una medaglia d'oro anche nel longbow, i cui titoli sono stati assegnati al termine delle 24 piazzole di qualifica (12 a distanza conosciuta e altrettante a distanza sconosciuta). Il merito è di Marina Vianzone (Arcieri Compagnia degli Orsi), che con 235 punti ha concluso la prova davanti a Paola Sacchetti (Arcieri Città di Pescia, 221) e Marilena Forni (Arcieri Tigullio, 192). Al maschile titolo per Marco Pontremolesi (Arcieri Fivizzano), seguito sul podio da Alfredo Domdi (Arcieri Tigullio) e Oscar Franco Castelli (Arcieri di Malpaga B. Colleoni).

Per quanto riguarda i titoli a squadre, gli Arcieri delle Alpi Giorgio Botto, Antonio Pompeo e Giuseppe Seimandi hanno difeso il titolo 2016 fino alla finale, dove hanno ceduto 56-55 agli Arcieri del Brenta (Cabrelle, Calderato, Mietto). Bronzo per gli Arcieri del Medio Chienti (Bianchini, Seri, Sparvoli). Arcieri delle Alpi a medaglia anche con le donne; Anna Botto, Irene Franchini e Marta Pavan hanno perso la semifinale contro gli Arcieri Tigullio (Finessi, Noziglia, Rossi), poi sul gradino più alto del podio, e hanno vinto la finale per il terzo posto contro le campionesse uscenti degli Arcieri Città di Pescia (Crocioni, Matteoni, Peregrini). Argento per gli Arcieri Altopiano Piné (Tomasi, Strobbe, Spangher).

Per quanto riguarda invece i titoli di classe, assegnati al termine delle qualifiche, nell'olimpico sono andati a medaglia Anna Botto (Arcieri delle Alpi) e Alessandro Riva (Iuvenilia), primi tra master e junior rispettivamente; Amedeo Tonelli (Aeronautica Militare/Iuvenilia) e Giorgio Botto (Arcieri delle Alpi), secondi rispettivamente tra senior e master; Matteo D'Angelo (Arcieri Varian) e Nicole Degani (Sentieri Selvaggio), secondi tra gli allievi; Francesco Roppa (Arcieri Varian), secondo tra i ragazzi; Matteo Depaoli (Arcieri Compagnia degli Orsi) e Simone Dezani (Arcieri Alpignano), terzi rispettivamente tra allievi e ragazzi.

Nel compound prima piazza senior per Irene Franchini (Fiamme Azzurre/Arcieri delle Alpi); seconda posizione junior per Alex Boggiatto (Ar.Co. Arcieri Collegno); terzi Francesca Peracino (Arcieri delle Alpi) tra le senior e Silvia Todesco (Arcieri Collegno) tra le junior. Due bronzi piemontesi anche anche nell'arco nudo, con Giuseppe Seimandi (Fiamme Azzurre/Arcieri delle Alpi) tra i senior e Ferruccio Berti (Arcieri di Volpino) tra i master.

Tutti i risultati e ulteriori informazioni a questo link

F
oto FITARCO