Elisabetta Mijno e Roberto Airoldi ai Mondiali Para-Archery


Gli arcieri paralimpici della nazionale italiana sono pronti per i Campionati Mondiali Targa Para-Archery, appuntamento clou della stagione in programma a Pechino da martedì 12 a domenica 17 settembre. Gli azzurri sono partiti oggi per la Cina guidati dal responsabile tecnico Guglielmo Fuchsova, dagli allenatori Gabriele Meneghel e Antonio Tosco, dall’assistente tecnico Stefano Mazzi e dallo psicologo Gianni Bonas. Della spedizione fanno parte anche due arcieri piemontesi, entrambi in gara nell'arco olimpico: Elisabetta Mijno (Fiamme Azzurre) e Roberto Airoldi (Arcieri Cameri), che torneranno su un palcoscenico mondiale a un anno di distanza dalla medaglia di bronzo conquistata nel mixed team alle Paralimpiadi di Rio 2016. Da ricordare che nell'ultima rassegna iridata - a Donaueschinghen (Germania) nel 2015 - Elisabetta Mijno ha conquistato la medaglia di bronzo.

Nell'arco olimpico saranno impegnati anche gli altri azzurri Fabio Tomasulo (Gruppo Paralimpico della Difesa), Stefano Travisani (Arcieri San Bernardo), Veronica Floreno (Dyamond Archery Palermo) e Annalisa Rosada (Arcieri Del Leon). Per il compound sono volati a Pechino Alberto Simonelli ed Eleonora Sarti (Fiamme Azzurre), campioni in carica nell’individuale e terzi a squadre e nel mixed team; insieme a loro Giampaolo Cancelli (Arcieri Torrevecchia), Matteo Bonacina (Arcieri Castiglione Olona), Giulia Pesci (Arcieri Ardivestra) e M.Andrea Virigilio (Dyamond Archery Palermo). Nel W1 maglia azzurra per Fabio Azzolini (Arcieri Montale), terzo a Donaueschinghen, Daniele Cassiani (Arcieri Fivizzano), Salvatore Demetrico (Apple Club Arcieri Camporotondo) e Asia Pellizzari (Arcieri Del Castello).

Tutte le informazioni sui Mondiali Para-Archery a questo link

F
oto World Archery

Ultimo aggiornamento (Venerdì 08 Settembre 2017 21:43)