Eventi Nazionali,  Slider

Il Piemonte è secondo al Trofeo Doni 2022

Dopo la prima tappa, svoltasi in occasione della Coppa Italia delle Regioni a Paestum lo scorso giugno, si è tenuta ieri la gara conclusiva del “Trofeo Renato Doni 2022” a Bellinzago Lombardo (MI).

La sfida tra le rappresentative giovanili regionali ha visto sfidarsi il Piemonte, la Lombardia, il Veneto, l’Emilia Romagna e l’Alto Adige, ciascuna regione con un massimo di otto giovani arcieri sulla linea di tiro.

Dopo le 72 frecce di qualifica le “maglie verdi” piemontesi si sono così piazzate: Simone Dezani terzo nel ricurvo junior maschile, Sofia Salsa quinta al femminile; Alessio Ieni, al suo esordio con la maglia regionale, quarto nel ricurvo allievi maschili, Clelia Phyllis Ceriana seconda al femminile; Dario Benedicenti, alla sua prima uscita regionale, è terzo nel ricurvo ragazzi maschili, mentre Elisa Tallarico è seconda al femminile. Nella divisione compound: Fabrizio Aloisi chiude in prima posizione tra gli allievi maschili, così come Lucia Manfredi al femminile.

Nel pomeriggio spazio agli scontri diretti, riservati solo alle cinque regioni in gara, a partire dai quarti di finale.

Alessio Ieni (Arcieri Clarascum) esce di scena al primo turno, non senza lottare, concludendo così in quinta posizione.

Lucia Manfredi (Arcieri Langhe e Roero), sconfitta in semifinale, conclude sul terzo gradino del podio.

Primo posto senza alcun dubbio per Fabrizio Aloisi (Arcieri Iuvenilia).

Dario Benedicenti (Arclub Fossano) si arrende in finale, 6-4, aggiudicandosi così il secondo posto.

Elisa Tallarico (Arcieri Varian) si gioca tutto nella freccia finale di spareggio (10-9) dove ottiene con freddezza e determinazione la vittoria.

Sofia Salsa (Arcieri Oscar Oleggio Bellinzago) conquista il gradino più alto del podio; mentre Simone Dezani (Arcieri delle Alpi) conquista la medaglia d’argento.

Chiude in seconda posizione anche Clelia Phyllis Ceriana (Arcieri delle Alpi).

Il Trofeo Doni però è sentito e giocato anche a livello delle regioni, sommando i punti ottenuti in qualifica ai bonus ottenuti dagli arcieri vincendo i vari turni degli scontri.

Al termine delle due tappe del 2022 a spuntarla è il Veneto con 10.249 punti, il Piemonte conquista invece il secondo posto con 9.691 punti, chiude il podio l’Emilia Romagna (9.491), quarto posto per i padroni di casa della Lombardia (8.722 punti) e quinto l’Alto Adige (6.363 punti).

Grande soddisfazione da parte dei tecnici Claudio Morano e Luca Gallarate, impegnati dietro la linea di tiro, assieme al vice-presidente regionale Gabriele Giovine.

Una stagione che, punteggi alla mano, ha sicuramente dimostrato già un miglioramento e una crescita di molti dei giovani arcieri, con cui si proseguirà in maniera più estesa il lavoro tecnico a livello regionale, per coloro che rappresentano il futuro del movimento e perché no, dei successi.